fbpx

Termosanitaria Pasinato festeggia 40 anni e diventa Pasinato Group

Fondata nel 1978 da Giovanni Pasinato nel garage di casa, oggi è una realtà che conta 60 dipendenti e un fatturato di dieci milioni. Simone Pasinato, ad:  “Abbiamo superato la crisi diversificando, il nuovo nome rappresenta le diverse anime del gruppo”

Un nuovo nome per identificare tutte le anime di un’azienda che, dal 1978 ad oggi, ha saputo adattarsi alle richieste del mercato diversificando le sue attività. A quarant’anni dalla nascita Termosanitaria Pasinato diventa Pasinato Group. L’importante compleanno, accompagnato da questa “rivoluzione” che segna un cambio di passo rispetto al passato disegnando nuovi obiettivi per il futuro, viene festeggiato giovedì pomeriggio con un evento dedicato ai dipendenti e ospitato all’interno dell’azienda, che ha sede in strada delle Trincee, a Verona.

“Da quando, nel 1978, ho fondato questa azienda, di strada ne è stata fatta”, racconta Giovanni Pasinato. “Sono aumentati competenze, organizzazione, forza lavoro. Eravamo partiti nel garage di casa io e mia moglie, lei che rispondeva alle telefonate e prendeva gli appuntamenti, io che andavo dai clienti, che di anno in anno aumentavano. Nel tempo abbiamo cambiato due sedi, siamo cresciuti e ora abbiamo superato i sessanta dipendenti. E’ migliorato il servizio al cliente, col risultato che oggi siamo tra i leader in Italia nel settore con un fatturato che nel 2016 ha toccato gli 8 milioni di euro e, nell’anno in corso, arriverà a 10 milioni”.

Aggiunge il figlio Simone Pasinato, amministratore delegato: “Abbiamo pensato che anche il nome, e quindi l’immagine dell’azienda, dovesse adattarsi e accompagnare questa evoluzione: resta ciò che ci identifica, Pasinato, che significa famiglia, etica, valori che si riflettono nelle modalità di lavoro e nella dedizione al cliente. Ma diventiamo Group, per racchiudere tutte le anime della nostra azienda, che vanno dalla progettazione, alla realizzazione e manutenzione nei settori idrico-termo-sanitario, elettrico e delle ristrutturazioni edili, nel civile, industriale e pubblico. Se non si cambia non si va avanti: lo abbiamo capito bene in questi anni di crisi, che sono stati un terremoto, ci hanno messo davanti a un bivio, o si combatte o si soccombe. O si trovano le soluzioni per continuare ad avere commesse, ad essere migliori dei nostri concorrenti, a garantire lavoro, o si muore. Noi ci abbiamo provato ad andare avanti, alzando la qualità, puntando sull’innovazione e diversificando. Abbiamo imboccato la strada del cambiamento, che non è ancora finita. Perché il mercato è cambiato e noi non abbiamo ancora finito di adeguarci”.

Pasinato Group rappresenta un nuovo capitolo di questa storia, di un’azienda che allarga i propri confini, “che ha capito la necessità di diversificare e continuerà a farlo, che vuole essere meglio dei competitor, innalzando sempre più i livelli qualitativi”, conclude Simone Pasinato.

Lascia un commento